Sedico fermo per il Covid e anche la Canottieri deve rinviare ancora

Gianluca Da Poian / SEDICO

Giorik Sedico, c’è da fare i conti con il Covid. Anche il sodalizio sedicense è stato colpito dal virus, con un paio di positività tra i dirigenti ed altrettante tra le fila dei giocatori.


Domenica l’intero gruppo sarà sottoposto al tampone rapido, essendo passati i dieci giorni di quarantena sportivo e si vedrà se la situazione permetterà dal giorno dopo di ricominciare gli allenamenti agli ordini dello staff tecnico.

«Purtroppo è toccato anche a noi, con due giocatori positivi al tampone rapido e in attesa della risposta di quello molecolare», conferma il direttore sportivo Vladan Lazic. «Se non altro siamo nel momento di pausa dal campionato, non avendo partite da recuperare. Il nostro ultimo allenamento risale a più di una settimana fa, dopo i primi sintomi abbiamo deciso di fermare ogni attività».

La Giorik dopo cinque partite ha totalizzato appena quattro punti, frutto della vittoria contro l’Olympia Rovereto, del pareggio a Palmanova e delle sconfitte contro Miti Vicinalis, Maccan Prata e Carrè Chiuppano.

CANOTTIERI, RINVIO

Anche la Canottieri si era dovuta fermare, a causa di una positività riscontrata in un giocatore. Nel fine settimana è in programma il tampone dei dieci giorni, dopo di che se non subentreranno altre complicanze il gruppo potrà riprendere a svolgere gli allenamenti.

Logico dunque il rinvio del recupero sul campo dell’Udine City, con le due squadre speranzose di disputarlo magari sabato 5 dicembre. Tra l’altro i bellunesi sono in debito pure della sfida casalinga contro il Cornedo. Sono solo tre le partite disputate sino ad ora dal team allenato da Alessio Bortolini, tutte tra l’altro vinte.

Intanto questo sabato saranno quattro i match che toglieranno alcuni asterischi dalla classifica: Carrè Chiuppano – Miti Vicinalis, Hellas Verona – Cornedo, Olympia Rovereto – Maniago e Palmanova – Sporting Altamarca. Manca invece ancora la data di ripresa della stagione regolare, con tutte le conseguenze del caso in termini di organizzazione da parte dei sodalizi. —

Minestra di cavolo nero, fagioli all’occhio e zucca con maltagliati di farro

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi