«È stata una buona prova caratteriale Ho visto tanta voglia di combattere»

Il tecnico Luca Tiozzo è quasi soddisfatto per come è andata la gara nel campo padovano Ora però l’attenzione è tutta per la partita di mercoledì contro il Cjarlins Muzane 

il mister

Al termine della partita, il tecnico dei rossoblù Luca Tiozzo è disteso e tradisce quasi una certa soddisfazione. «Credo che il pareggio sia giusto, abbiamo costruito qualcosa nel secondo tempo ma nel complesso ho visto tanto equilibrio. Se non altro è stata una buona prova caratteriale: abbiamo dimostrato voglia di combattere nonostante sia stata una partita anomala rispetto al nostro modo di giocare. Noi in genere creiamo tanto e ci proponiamo davanti. Ogni abbiamo fatto vedere di essere una compagine quadrata, che lotta su ogni palla e prova sempre a conquistare spazi».


Una volta sotto la doccia, il pensiero va subito alla prossima partita contro il Cjarlins Muzane, reduce da una vittoria per 4 a 0 contro l’Union Feltre. «Sarà un’altra sfida difficilissima, il Cjarlins era stata costruita per vincere il campionato ma in questi momenti strani tutto è andato per un altro verso», continua Tiozzo. In compenso anche il San Giorgio Sedico è cresciuto nel tempo. «Negli ultimi mesi abbiamo perso solo due partite, tra l’altro su rigore. Per il resto sono più i rimpianti. I miei ragazzi sono bravi».

In classifica resta sfortunatamente il quartultimo posto, complice la contestuale vittoria della Virtus Bolzano sul Montebelluna. Ma rimangono anche i quattro punti di distacco dalla diretta inseguitrice Campodarsego appena affrontata (più nel dettaglio, i bellunesi sono 20 e i padovani 16): per la compagine di Tiozzo il bicchiere si può considerare mezzo pieno. Lo sa bene il direttore sportivo Moreno Della Vecchia, che condivide nella sostanza le idee del tecnico. «Anche per me il risultato è giusto, visto quanto fatto in campo. Purtroppo c’è ancora tanto da correre, siamo indubbiamente cresciuti nelle ultime settimane ma rimaniamo in zona playout. Pertanto non possiamo distrarci, servono più punti possibile e il prima possibile».

E pazienza se gli si ricorda che per una matricola assoluta della serie D quanto ottenuto è già tanto, la salvezza matematica resta l’unico obiettivo. Peraltro in settimana potrebbero essere ufficializzati nuovi acquisti, che si aggiungono a quelli già effettuati nelle settimane scorse. —

R.T.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pancake di ceci con robiola e rucola

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi