L’uomo partita soddisfatto «Bravi a raddrizzarla»

S. Ambrogio di Valpolicella (VR)

Tra le note positive della trasferta a Verona c’è sicuramente la prestazione di Denis Chiesa, che è stato schierato a centrocampo. «Già eravamo partiti male, perché ci siamo abbassati troppo lasciando campo all’Ambrosiana», commenta il giocatore gialloblù. «In più abbiamo dovuto affrontare due cambi forzati a causa di infortuni subiti dai nostri compagni».


«Sapevamo che giocare contro l’Ambrosiana è sempre difficile, perché è una squadra compatta, che si difende bene e pensa più a ripartire che a far gioco», continua. «Per come si era messa la partita, è un punto che ci va assolutamente bene. Sotto 1 a 0 e riuscire a rimetterla in piedi è dimostrazione di una grande forza di gruppo. Per quanto mi riguarda oggi c’era bisogno a centrocampo e poi dietro ma, come ho sempre detto, sono a disposizione e non ho problemi a cambiare ruolo».

In linea con Chiesa è Simone Quarzago, autore di un gol che vale doppio vista la giornata. «Finalmente è arrivato il mio primo gol. Lo aspettavo da tanto tempo», commenta a fine partita. «Più di tutto però, gol a parte, quello che è stato veramente importante è stato portare a casa un punto per come si era messa la partita. È stata difficile, perché siamo partiti male e soprattutto perdere un giocatore come il Cobra dopo pochi minuti non è semplice. Io e Lirussi siamo entrati cercando di dare il miglior contributo possibile. Ogni partita ha la sua storia, è difficile, quindi ora testa subito a mercoledì, con l’obiettivo di portare a casa tre punti».

Simone Quarzago riassume la giornata nel Veronese ritornando sulla sua prima marcatura stagionale, il gol che è valso il pareggio per il Belluno e concludendo: «Senza dubbio dedico questo mio primo gol a tutta la squadra». —

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pancake di ceci con robiola e rucola

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi