Calcio A 5, il bomber del Sedico shock: «Ho un tumore»

L’esultanza di Christian Dos Santos dopo uno dei molti gol fatt

Dos Santos sarà operato martedì 27 aprile. La brutta notizia annunciata dal brasiliano sui social: «Combatterò e sarò forte, peccato essere lontano da casa» 

SEDICO. «Ho un tumore». La frase più dura da scrivere, e da leggere. Ora Christian Dos Santos deve vincere la partita più importante, segnando il suo gol più bello. La vita ha messo di fronte al talento brasiliano della Giorik Sedico la sfida più complicata. Una notizia terribile, comunicata dallo stesso ragazzo tramite i propri canali social e confermata ieri dalla nota ufficiale della società di calcio a 5 biancoazzurra.

Il brasiliano 25enne è chiamato a lottare contro un male subdolo, cattivo, ma non imbattibile. Anzi, a pensarci bene è sbagliato parlare di uno contro uno, tra l’altro specialità nella quale Dos Santos risulta tra i calciatori più bravi in Italia. Christian scenderà in campo sostenuto dal tifo di tutto il mondo sportivo, non sarà affatto solo.


La paura, il coraggio, la forza

Certe diagnosi tolgono il fiato, ti riempiono gli occhi di lacrime, impediscono il respiro. “Perché proprio a me?”. Hai voglia a cercare una risposta. Però dai, in fondo rispondere non servirebbe a nulla.

Occorre invece trasformarsi in guerrieri, subito. Dos Santos lo sta facendo, adesso e nei prossimi giorni, quando verrà operato.

«Combatterò e sarò forte», aveva scritto in brasiliano poco dopo la diagnosi, raccontando anche i sintomi, il dispiacere di essere lontano da casa e quella grande fede grazie alla quale «non mi abbatterò, consapevole vadano a modo di Dio».

Il 22 aprile in serata è poi giunta la comunicazione della Giorik Sedico.

«Al nostro atleta è stato diagnosticato un linfoma per cui si rende necessario un intervento di rimozione rapido. Dopo una giornata passata tra consultazioni, colloqui e varie informazioni, il ragazzo ha ritenuto migliore la scelta di effettuare l’operazione qui in Italia, martedì 27 aprile. Confermiamo inoltre che ha avuto tutte le rassicurazioni del caso e che il ritorno alla vita e allo sport sarà normale sotto ogni aspetto. Nel frattempo ringraziamo per aver seguito la situazione con tempestività e professionalità la signora Monica D’Alfonso, il mister Gabriele De Francesch ed il preparatore atletico Andrea Da Poian, unitamente al presidente Pierangelo Deon che si sta interfacciando con i familiari dell’atleta. Un particolare ringraziamento inoltre va a tutto il personale medico coordinato dal dottor Massimo Meneguolo. A Christian auguriamo un grande in bocca al lupo per una pronta e rapida guarigione, garantendo tutto l’appoggio necessario per superare questo momento. Ti aspettiamo nella prossima stagione sportiva!».

Forza!

Christian è uno di noi, verrebbe da dire. Lo ha portato in Italia la squadra sedicense di calcio a 5 nell’estate 2017, quando di fatto non lo conosceva nessuno. Tosti i primi mesi, senza poter giocare a causa della complicata burocrazia. Quell’anno, da novembre in poi, lo hanno conosciuto tutti. Il classico brasiliano spettacolare nelle giocate ma altrettanto concreto davanti alla porta. Gol, assist, rabone, tacchi volanti. Così in C1 e così dalla stagione successiva in B, dove milita tutt’ora la squadra biancoazzurra. Mai una parola fuori posto, mai comportamenti sopra le righe.

A 25 anni è già uomo squadra di un gruppo che in queste ore non smette un solo istante di farlo sentire al sicuro. Gli hanno preparato un video di saluto dall’allenamento, poi ieri pomeriggio si faticavano a contare le stories Instagram in risposta al suo messaggio. Compagni, avversari, tifosi, amici: tutti uniti a supporto di Christian. È davvero un bravo ragazzo e con la palla tra i piedi diventa il più cristallino talento. Ci ha fatto divertire ed ora tifiamo per lui, più di sempre. Forza Christian! —

© RIPRODUZIONE RISERVATA
 

Fiammiferi di asparagi con aspretto di ciliegie

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi