Contenuto riservato agli abbonati

Cortina Express: l’avversario per la finale è il Blue Torino

Claudia Fiabane, centrale del Cortina Express

Le gare del quarto turno che vale la promozione in B1 si giocheranno domenica 20 (al De Mas) e sabato 26 (a Volpiano). Fiabane sta recuperando e dovrebbe giocare con un tutore

Sarà il BlueTorino Vol-Ley l’avversario del Cortina Express Belluno al quarto ed ultimo turno dei playoff di serie B2 femminile.

L’esito dei recuperi di ieri sera è stato determinante per delineare la classifica avulsa definitiva delle dodici squadre eliminate al terzo turno e, pertanto, “paracadutate” al quarto.

Alle dieci formazioni già promosse in B1, mercoledì notte si sono aggiunte Bisonte Firenze e Caselle Torino.

Il Bisonte Firenze ha superato 3-1 la Liberi e Forti (già battuta 3-0 all’andata). Il Caselle ha eliminato al golden set proprio il BlueTorino Vol-Ley che, prima del set di spareggio, era riuscito ad imporsi 3-0 ribaltando la sconfitta per 3-1 della partita d’andata. Le gare del quarto turno si giocheranno domenica 20 (al De Mas) e sabato 26 (a Volpiano).

“Doveva essere una stagione più breve del solito per andare incontro alle società, già provate dal Covid, e invece durerà due mesi più del normale. Con tutto ciò che ne consegue in termini di costi...”.

Senza l’intento di fare polemica, ma conti alla mano, il direttore sportivo della Pallavolo Belluno femminile, Claudio Casanova, commenta la decisione della Federvolley di far slittare di una settimana il quarto ed ultimo turno dei playoff di serie B2.

“Si tratta di una decisione condivisibile dal momento che mercoledì vi erano ancora delle gare da recuperare”, prosegue Casanova, “ma, proprio per questo, probabilmente, una decisione così poteva tranquillamente essere presa prima”.

Le bellunesi sono al lavoro dal primo settembre. La loro stagione, dunque, durerà ben dieci mesi. Ma il rinvio potrebbe anche avere qualche risvolto positivo per il Cortina Express.

“Una settimana di tempo in più”, spiega il ds, “ci consentirà di recuperare per il quarto turno tutte le giocatrici acciaccate: Fantinel, Garzaro e la stessa Fiabane, che probabilmente riuscirà a giocare, anche grazie all’utilizzo di un tutore”.

Proprio Claudia Fiabane, ieri mattina, ha fatto il punto sulla sua condizione fisica dopo l’infortunio rimediato nella partita di ritorno della semifinale giocata contro il Fusion Venezia.

“Secondo la visita ortopedica, dovrei rimanere ferma altri 15 giorni evitando attività potenzialmente traumatiche. Ora”, ha spiegato la centrale bellunese intervistata sul sito ufficiale della società del capoluogo, “sono in fase di riabilitazione e, utilizzando un apposito bendaggio funzionale, spero di riuscire a giocare. La stanchezza si è accumulata e un ulteriore rinvio non aiuta. Ma dobbiamo stringere i denti, fare forza sulla volontà di giocare e sulla nostra grinta, piuttosto che sulle condizioni fisiche”.

Gara-1 del quarto turno (domenica 20 al De Mas) sarà la prima con il pubblico sugli spalti.

“Con il pubblico si potrà percepire ancor di più la sensazione di finale. Noi”, conclude Fiabane, “siamo cariche e di sicuro sarà emozionante. Lotteremo fino in fondo per la vittoria. Finora abbiamo disputato complessivamente un buon campionato, che ha richiesto a ciascuna tanto impegno e sacrificio. Crediamo dunque di poterci meritare la promozione”.

Video del giorno

Euro2020, il paradosso di Italia-Galles: agli azzurri può convenire una sconfitta

Gelato vegan al latte di cocco e ciliegie

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi