Contenuto riservato agli abbonati

Arsiè, due super rinforzi ma niente ripescaggio

Luca Ackon

Mister Testa potrà contare sui Daouda e Ackon.  Il presidente Bassani: «Potevamo salire d’ufficio però vogliamo vincere sul campo»

Ripescaggio no, vincere il campionato sì. L’Arsiè conferma le proprie ambizioni d’altissima classifica e rinforza con due nomi di spicco l’attacco a disposizione del tecnico Luca Testa. Il sodalizio feltrino aggiunge infatti nel proprio organico l’esperto Ndiaye Daouda, nell’ultima stagione all’Agordina, e Luca Ackon, che lascia lo Schiara.

Di fatto i feltrini avanzano la propria candidatura ad un ruolo da protagonisti nella prossima Seconda Categoria. A proposito, in realtà avrebbero avuto i requisiti per provare a salire già in estate, ma non è questa l’intenzione e l’eventuale punto all’ordine del giorno è già stato declinato. A confermarlo è il presidente Fabrizio Bassani.

«Preferiamo provare a salire sul campo. Inoltre chiederemo di restare nel girone bellunese se possibile», aggiunge proiettandosi già ad agosto quando andranno formulati i nuovi raggruppamenti a quattordici squadre. Complice la sua posizione geografica, l’Arsiè più volte ha subito il dirottamento nel Bassanese e sino all’ufficialità della Lnd Veneto è sempre un terno al lotto stabilirne la collocazione finale. In qualsiasi caso non mancheranno le ambizioni, come confermato dalle prime due mosse di mercato.

«Daouda ed Ackon rappresentano due tipologie di giocatori mancanti nella rosa. Altri movimenti in entrata li valuteremo qualora se ne presentasse l’opportunità».

Lasciano l’organico i difensori Ivan Bassani, Manuel De Cia, Marco Denaro e il centrocampista Thomas Bassani.

Per quanto riguarda lo staff tecnico, Matteo Montibeller ricoprirà il ruolo di preparatore atletico.

L’Arsiè, lo ricordiamo, aveva giocato di recente due stagioni di Prima Categoria tra il 2017 e il 2019, salvandosi il primo anno tramite playout e scendendo l’anno seguente. Il torneo 2019-2020 lo stava disputando con Marco Manfroi alla guida, poi la scorsa estate la decisione di riaffidarsi a Testa, ossia il tecnico capace di condurre i feltrini dalla Terza sino alla Prima. Lì dove ora, da quelle parti, vorrebbero fare ritorno. DAPO

Video del giorno

Arabba, gattisti al lavoro per preparare le piste

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi