Paez sarà il grande favorito nella prossima Pedalonga

Il campione del mondo Marathon ha annunciato la sua presenza in Comelico Il cadorino Mirko Tabacchi proverà a contendere lo scettro all’atleta colombiano  

COMELICO SUPERIORE

Pedalonga grandi firme. L'edizione 2021 della gara di mountain bike a coppie, giunta alla dodicesima edizione, vedrà ai nastri di partenza il campione del mondo Marathon, Leonardo Paez. Il colombiano che vive ormai da tempo in pianta stabile in Italia, fresco vincitore della Dolomiti Superbike, farà il bis in Comelico, dopo la partecipazione all'edizione del 2020.


Occhi puntati e favori del pronostico inevitabilmente concentrati sul campione classe 1982, olimpionico con la passione per lo sci di fondo. A contendergli lo scettro sarà un atleta di casa, l'astro nascente delle due ruote grasse cadorine: ai nastri di partenza della Pedalonga 2021 ci sarà infatti anche Mirko Tabacchi. L'atleta di Pieve, vincitore del campionato italiano nella specialità cross country nel 2019, è uno dei pezzi forti della nazionale italiana con la quale ha disputato lo scorso anno anche un mondiale in Austria. Nel frattempo è stata raggiunta la quota dei 500 iscritti (250 coppie) a conferma dell'attenzione riposta in tutta Italia (e non solo) sulla Pedalonga che vanta un format unico nel suo genere.

La gara si svolge a coppie (maschili, femminili e miste) con la posizione di classifica determinata dal tempo medio registrato dai due elementi in gara, non necessariamente costretti a disputarla l'uno al fianco dell'altro. Partenza fissata dalla frazione di Dosoledo dove sabato 31 luglio al pomeriggio (dalle 16.30 alle 21) è in programma un adrenalinico prologo. Si chiama Urban Eliminator la gara "ad eliminazione", concentrata nel cuore della frazione, che di fatto darà il via al weekend delle ruote grasse in Comelico. Tornando alla Pedalonga, detto della partenza da Dosoledo, tre saranno i tracciati a disposizione dei partecipanti: il marathon di 60 chilometri ed un dislivello di 2400 metri con Gpm fissato sulla sella del Quaternà, il vulcano dolomitico, a quota 2379.

Anche il tracciato classic vedrà la partenza da Dosoledo: 35 chilometri ed un dislivello di 1200 metri con Gpm fissato sempre sul Quaternà. A disposizione di turisti ed appassionati della bicicletta figura in calendario anche un'uscita in e-bike di 18 chilometri (con partenza dalla frazione di Sega Digon) complessivi. Di fatto un tour tra i boschi secolari della val Comelico che avrà l'obiettivo di divertire i suoi partecipanti, senza mettere in palio titoli e piazzamenti.

Organizzatore della kermesse, neanche a dirlo, lo Spiquy Team, sodalizio ciclistico del Comelico che accoglie tra le proprie fila un centinaio di iscritti provenienti da ogni angolo della provincia di Belluno.

Nonostante la quota dei 500 partecipanti, raggiunta in pochi giorni, le iscrizioni restano aperte fino al 25 luglio. —

Gianluca De Rosa

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Video del giorno

Torino, i cinghiali in città rovesciano i cassonetti in cerca di cibo

Granola fatta in casa

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi