Presto la sezione femminile e un lavoro con i disabili

BELLUNO

In un futuro non troppo lontano (ma non quest’anno) la Dolomiti Bellunesi avrà anche un’anima femminile. «Tutti i potenziali direttori generali con cui abbiamo parlato nelle scorse settimane», ha rivelato De Cian, «ci hanno suggerito di tenere conto anche del settore femminile. Per quest’anno, ormai, i tempi non ce lo consentono. Ma dal successivo vorremmo allestire anche una squadra femminile: o inglobando il Keralpen (che vedrebbe assai di buon occhio la possibilità, ndr) oppure costruendo una nostra squadra. Allo stesso tempo vorremmo rivolgere l’attenzione ad un altro aspetto, quello della disabilità. Vogliamo portare avanti il lavoro che Sandro Tormen ha svolto in questi anni a Sedico con i bimbi disabili». —




© RIPRODUZIONE RISERVATA

Video del giorno

Italian Tech Week 2021, la conference con Elon Musk e i protagonisti dell'innovazione

Granola fatta in casa

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi