De Paoli, addio Monza: anche lui dice sì alla Dolomiti

L’attaccante 2002 cresciuto tra Pizzocco e Union abbraccia il progetto della fusione: «Torno per dare il massimo»

BELLUNO

Dalla provincia di Belluno al Monza di Berlusconi e Galliani, andata e ritorno. Sì, ritorno: perché Filippo De Paoli, l’attaccante classe 2002 cresciuto tra Giovanile Pizzocco e Union Feltre, ha salutato la Brianza (dove si era trasferito poco meno di un anno fa) per riapprodare all’ombra delle Dolomiti Bellunesi. Classe 2002, De Paoli è reduce da una stagione al Monza, nel mondo del professionismo. Dopo aver mosso i primi passi alla Pizzocco ed essere sbocciato nell’Union Feltre, Filippo si era meritato le luci dei riflettori con la rappresentativa della Lega nazionale dilettanti. Protagonista al torneo Roma caput mundi, era fra i convocati pure per la Viareggio cup, poi cancellata a causa della situazione pandemica. Le sue prestazioni, però, non erano passate inosservate, così sul verdegranata erano finiti gli occhi del Monza.


LE RAGIONI

Ora, il ritorno in provincia. «Mi ha convinto il progetto», sono le prime parole del nuovo giocatore della Dolomiti Bellunesi, «e il mio obiettivo è quello di dare e ottenere il massimo, come ho sempre cercato di fare in questi anni». Proprio in queste ore, frattanto, un altro attaccante che poteva interessare al club bellunese, Davide D’Appolonia, ha firmato invece con il Cjarlins Muzane, sempre in serie D.

Il mercato in uscita

Si allunga anche l’elenco dei giocatori in uscita da Belluno, San Giorgio Sedico e Union Feltre che in queste ore hanno trovato sistemazione. Il bellunese Denis Chiesa è approdato alla Reggiana, in serie C, ed ha già iniziato la preparazione estiva con il club di Lega Pro. Per il difensore centrale (ormai ex) gialloblù si spalancano così le porte del professionismo. Ha lasciato il capoluogo anche Erik Lirussi, che ha firmato a Portogruaro. Si è accasato lontano dalla provincia di Belluno, alla Manzanese, anche l’ex San Giorgio Sedico Andrea Boron, che in un primo momento veniva dato tra i possibili riconfermati. Riccardo Serena, anch’egli ex biancorossoceleste, è approdato alla Clodiense, mentre il capitano dell’Union Feltre Mike Miniati si è trasferito al Cartigliano. Ha lasciato Feltre anche bomber Lorenzo Benedetti. L’attaccante toscano farà ritorno nella sua regione e, in particolare, riprenderà ad indossare la maglia del Seravezza Pozzi. Ma potrebbe lasciare Feltre (per andare proprio al Monza, seguendo le orme di De Paoli) un altro talentino verdegranata, Sheriff Kassama, difensore centrale 2004 che quest’anno ha esordito in prima squadra con la Luparense.

Lo staff medico

Tra i gruppi di lavoro che la Dolomiti Bellunesi ha messo in piedi per affrontare le numerose questioni legate alla prossima stagione (dalle strutture alla comunicazione, dal settore giovanile alla prima squadra passando per il budget) vi è anche quello che si occupa degli aspetti medici e sanitari. A guidarlo il dottor Massimo Meneguolo (già medico sociale del San Giorgio Sedico poi) coadiuvato dalla figlia Francesca che si occuperà di ciò che riguarda le problematiche legate al rischio-Covid. —



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Video del giorno

Canarie, nuova colata lavica nella notte: case travolte a La Palma. Il video velocizzato

Granola fatta in casa

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi