«Non è stata solo fortuna la mia Ho studiato come tira i penalty»

AURONZO

Damiano Barattin è il grande protagonista del pomeriggio auronzano del Fiori Barp. Il portiere al 14’ ha parato un rigore a Caicedo, rendendo questa partita ancor più indimenticabile.


«Mi sono goduto a pieno questi 45’ in cui ho giocato», ha dichiarato l’estremo difensore bellunese a fine match, «essere in campo contro questi giocatori è un onore, di solito li vedi in televisione, non ci sono parole per descrivere cosa vuol dire sfidarli in partita, anche se è solo un’amichevole senza valore».

E sul rigore parato è certo: non è stata fortuna.

«Devo essere sincero», dice Barattin, «sono andato a vedere il rigore che Caicedo aveva tirato contro la rappresentativa di Radio Club 103. Speravo che lo tirasse nello stesso modo e mi sono buttato da quella parte. Bisogna anche specificare che non è stato calciato benissimo, era parabile, mi sono preso questo momento di gloria».

Il Fiori Barp inizia dunque da oggi, con un nuovo gruppo, a preparare la prossima stagione che molto probabilmente vedrà la squadra ripescata in Promozione.

«Ci aspetta una stagione che si preannuncia impegnativa», commenta Barattin, «inizieremo a lavorare sodo, a conoscerci meglio e ad inserire i nuovi arrivati nel gruppo. Ho visto che ci sono buone potenzialità, abbiamo giocatori di qualità a cui andranno amalgamati i giovani».

Va così in archivio, nonostante il risultato, una grande giornata di calcio che resterà nella storia del Fiori Barp. A fine partita immancabili le foto con Maurizio Sarri, i top player ed i protagonisti laziali, avversari di lusso per un giorno. —



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Video del giorno

Italian Tech Week 2021, la conference con Elon Musk e i protagonisti dell'innovazione

Granola fatta in casa

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi