Lotito ringrazia Auronzo: «Penso a una “casa Lazio” qui»

Il presidente ha voluto ringraziare «tutti quelli che hanno lavorato per farci stare ancora una volta come fossimo a casa nostra» Domani ultimo test col Padova

AURONZO

A pochi giorni dalla fine del 14° ritiro in Cadore è tempo di bilanci. La Lazio domani sera lascerà Auronzo, dopo 18 giorni di intenso lavoro. Il ritiro precampionato è stato sicuramente positivo ed ha riportato al centro dell’attenzione l’affetto e l’entusiasmo dei tifosi. Per il calcio sono stati mesi difficili, a causa della pandemia, e vedere gli spalti del Rodolfo Zandegiacomo pieni di tifosi e gente comune non può che essere un bel segnale. Non solo le amichevoli, anche gli allenamenti hanno fatto registrare presenze da record. Un fatto che non è passato innoservato nemmeno al nuovo allenatore Maurizio Sarri, osannato sin dal giorno del suo arrivo sotto le Tre Cime.


«Devo ringraziare chi è qui tutti i giorni, mi sento sinceramente a casa per l’accoglienza dei tifosi e della società», ha commentato il tecnicodurante la presentazione della squadra sabato sera allo stadio, «sono rimasto sorpreso della disponibilità di questo gruppo che mi ha restituito tantissimo entusiasmo. Ho visto una squadra che si è applicata e che si impegna al massimo. Per il momento questo mi basta e mi avanza».

Alla presentazione ha parlato anche il presidente Claudio Lotito. Il patron ha fatto una sorta di dichiarazione d’amore verso Auronzo.

«Voglio fare un ringraziamento a tutti i tifosi, che rappresentano i nostri colori e che non hanno mai fatto mancare la loro presenza qui ad Auronzo, sperando di rivederli presto anche negli stadi. Ritengo che la forza di un club sia data da tutti i suoi tifosi. Sono 14 anni che veniamo qui ad Auronzo e crediamo che questa sia la nostra casa, veniamo accolti come fossimo parenti. Questo ci consente di lavorare con serenità e concentrazione. Un ringraziamento particolare a tutto lo staff, rappresentato dal nostro tecnico. Sarri è un valore aggiunto, dovete sostenerlo per fare sempre meglio. Anche la società cercherà di fare sempre meglio, non solo con gli investimenti, ma anche con l’organizzazione che porta i risultati».

E poi un importante annuncio per il futuro. «Dopo tutti questi anni qui, stiamo pensando di fare una casa della Lazio ad Auronzo. Ringraziamo tutti quanti quelli che lavorano per questo ritiro, mi auguro che anche l’anno prossimo potremmo ritrovarci qui a parlare della vostra straordinaria accoglienza».

La Lazio lascerà Auronzo domani sera, non prima di aver affrontato l’ultima amichevole contro il Padova. La partita, in programma alle ore 18, sarà trasmessa in diretta anche su Sportitalia. Al parcheggio del lago Bucintoro sarà invece attivo di nuovo un punto tamponi gratuito a cura dell’Ulss. Quello dei biancocelesti non sarà un addio alla Val D’Ansiei, l’appuntamento è già fissato per il prossimo anno. —



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Video del giorno

Torino, i cinghiali in città rovesciano i cassonetti in cerca di cibo

Granola fatta in casa

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi