Contenuto riservato agli abbonati

Trichiana rinuncia alla D femminile. «Una decisione dolorosa»

Il Trichiana a muro in uno degli scorsi campionati

Le trichianesi ripartiranno dalle divisioni provinciali con una squadra giovanissima

La Pallavolo Trichiana rinuncia alla serie D femminile. Ripartirà da un campionato interprovinciale di divisione puntando su un gruppo di giovani atlete trichianesi che è stato riaffidato al confermato Lino Marcon.

«Dopo un'attenta fase di valutazione», spiega la presidente Erika Paolin, «il consiglio ha deciso di cedere il titolo per la categoria della D. Non è stata una decisione semplice e fatta a cuor leggero, considerato il grande lavoro svolto nelle stagioni precedenti per conquistarlo. Il gruppo originario ha subìto delle sostanziali variazioni. L'obiettivo che oggi ci prefiggiamo è quello di lavorare con le nostre ragazze, un bellissimo e giovane gruppo che guidato da Lino Marcon ha dimostrato di essere cresciuto moltissimo e di avere un grosso potenziale. Hanno proseguito con costanza gli allenamenti anche nel mese di luglio e rientreranno in palestra alla fine di agosto».

Il titolo è stato ceduto ad una società trevigiana.

La Spes Belluno rimarrà pertanto l’unica rappresentante della provincia di Belluno in serie D femminile.

Nell’ultima stagione, il Trichiana aveva partecipato alla Coppa Italia di serie D, incassando cinque sconfitte in altrettanti incontri.

Dacché non erano previste retrocessioni, le trichianesi avrebbero potuto partecipare ugualmente alla categoria regionale. Nelle prossime settimane, invece, si iscriveranno alla squadra ad un campionato (verosimilmente la Prima divisione) gestito dal comitato territoriale di Treviso e Belluno.

«Una volta rientrati in palestra valuteremo come procedere per la nuova stagione. Siamo fiduciosi e pronti a ripartire», assicura Paolin che guida il nuovo consiglio direttivo della Pallavolo Trichiana entrato in carica ad inizio estate, «non solo con la prima squadra, ma anche con le giovanissime che fremono per rientrare in palestra. Attendiamo inoltre le disposizioni della nostra federazione in merito all'adozione delle disposizioni anti Covid con la speranza di poter riprendere l'attività anche con il minivolley S3 visto l'entusiasmo riscontrato negli incontri estivi».

Video del giorno

Metropolis/9, Castelli: "Ecco quanto metteremo contro il caro bollette e i ristori in arrivo"

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi