Contenuto riservato agli abbonati

Otto nuovi arrivi all’Arten del confermato allenatore Luca Redi

L'allenatore Luca Redi

«Sarà una Seconda categoria diversa: per effetto del Covid e delle fusioni».

Questo il pensiero di Luca Redi, l’allenatore dell’Arten che si presenta ai nastri di partenza del girone T di Seconda categoria con otto volti nuovi.

«Ad aprile abbiamo chiesto ai nostri ragazzi chi volesse rimanere e chi no. Il Covid, in generale, ha portato molti giocatori a fare delle scelte diverse dal calcio: c’è chi ha scelto di dedicarsi ad un altro sport, chi alla famiglia, chi semplicemente ha cambiato squadra. Nel nostro caso sono state otto le rinunce. Siamo soddisfatti di altrettanti giocatori che abbiamo inserito al posto loro».

OTTO NOVITÀ

Tra i pali, il volto nuovo è l’estremo difensore classe 2002 Daniel Primolan, ex Union Feltre. In difesa si registrano due innesti di esperienza (l’ex capitano della Sospirolese Loris Danza, svincolato, e Paulin Marku, proveniente dal Borgo Valbelluna) ed un giovane (il 2001 Matteo Toigo, arrivato dal Cavarzano).

Tre sono i volti nuovi anche a centrocampo. Assieme allo svincolato Edvin Zununi, raggiungono Arten Alan Lise (dal Lentiai) e Stefano Pianeta (dalla Lamonese). In attacco, invece, spicca l’innesto di Oleksandr Shyyka, punta classe 1988 reduce da una parentesi al Borgo Valbelluna.

EFFETTO FUSIONI

Per l’allenatore dell’Arten Luca Redi il girone T sarà «un girone tosto, almeno stando a quanto si sostiene tra gli addetti ai lavori. Le fusioni nelle categorie superiori hanno portato i giocatori di serie D a scendere in Eccellenza e Promozione, quelli di Promozione a scalare in Prima e così via. In questo modo il livello medio si è alzato. Noi, per la verità, abbiamo beneficiato ben poco di queste fusioni, dal momento che l’unico giocatore arrivato da una di queste operazioni è Primolan, che peraltro era già nelle nostre corde. Speriamo di poter giocare e divertirci. Non ci poniamo obiettivi diversi da questi. Vogliamo riuscire a fare calcio. Come squadra la nostra parte abbiamo voluto farla tutti: a breve, infatti, anche l’ultimo dei nostri giocatori sarà in possesso del green pass».

LA ROSA

Portieri: Thomas Strappazzon e Daniel Primolan. Difensori: Andrea Corso, Matteo Dall’Agnol, Davide Dall’Asen, Loris Danza, Paulin Marku, Filippo Mazzoni, Sebastiano Tavernaro e Matteo Toigo. Centrocampisti: Alan Lise, Daniel Nart, Nicola Paluello, Stefano Pianeta, Angelo Venzon e Edvin Zununi. Attaccanti: Antonio Argenta, Matteo Faoro, Luca Iselle, Oleksandr Shyyka e Nermin Zununi.N. P.

Video del giorno

Metropolis/9, Castelli: "Ecco quanto metteremo contro il caro bollette e i ristori in arrivo"

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi