Contenuto riservato agli abbonati

Polisportivo, via libera alle tribune mobili. La Dolomiti Bellunesi torna a casa il 17 ottobre

Il Comune vara il piano: servono 46 mila euro per noleggio e installazione. I soldi per il 2021 sono già disponibili

BELLUNOLa Dolomiti Bellunesi tornerà a giocare al Polisportivo a metà ottobre. È questo l’obiettivo del Comune, che nella giunta di lunedì ha dato il via libera al noleggio e all’installazione di due tribune mobili, che raddoppieranno la capienza dell’impianto. Ci vorranno un paio di settimane per chiudere la partita contabile, all’inizio di ottobre inizieranno i lavori per l’installazione delle strutture. L’ipotesi più probabile è che la Dolomiti bellunesi rientri al Polisportivo per la quinta di campionato, domenica 17 ottobre contro l’Este.

È quindi cessato l’allarme che ha iniziato a suonare alla fine di agosto, quando è emerso un problema di agibilità delle tribune dello stadio cittadino. A seguito di alcune verifiche statiche, era emerso che le tribune possono sopportare un carico massimo di una persona ogni due metri quadrati. Ovvero 150 ciascuna. Troppo poche, per una squadra che sogna in grande.

LA SOLUZIONE

Le giornate successive a quella scoperta sono state frenetiche ma, a detta dei protagonisti, costruttive. Si è cercata una soluzione, che è stata trovata nel noleggio di tribune mobili. Il Comune si è fatto fare alcuni preventivi e il migliore dice che servono 46 mila euro per l’intera stagione di serie D. Ventimila per il periodo da ottobre a dicembre, cifra che comprende anche il montaggio delle strutture; 26 mila per il periodo da gennaio a giugno 2022. Lunedì l’assessore Marco Bogo ha portato in giunta un’informativa e tutti i colleghi hanno espresso parere favorevole. Via libera, dunque, al piano.

I SOLDI CI SONO

«I fondi per il 2021 ci sono già, nonostante quello che stiamo vivendo non sia affatto un anno facile», assicura il vicesindaco, e assessore al bilancio, Lucia Olivotto. «I fondi per il 2022 li recupereremo». Il Comune ha un bilancio che si chiude al 31 dicembre, e non si possono impegnare risorse a valere sull’anno successivo. Quindi la spesa per il 2022 sarà inserita nel documento previsionale del prossimo anno.

«In un paio di settimane si concluderà l’iter negli uffici, dai primi di ottobre si potrà procedere con i lavori».

OBIETTIVO 17 OTTOBRE

L’amministratore unico di Sportivamente Belluno, Fabio Gasperin, vede come finestra utile per il montaggio la settimana successiva alla 24 Ore di San Martino, che è in programma allo stadio il 9 e 10 ottobre. Significa che per la quinta giornata di campionato la Dolomiti Bellunesi potrà sfidare l’Este al Polisportivo.

«Una struttura da circa 400 posti sarà montata fra la tribuna principale e il chiosco», spiega. «L’altra, da 200 posti, sarà installata fra la tribuna ospiti e la Goal Arena». Le tribune mobili saranno scoperte e potranno essere usate a metà capienza, per le regole Covid. Con queste strutture, quindi, al Polisportivo potranno accedere 600 spettatori.

I COMMENTI

Soddisfatto l’assessore Marco Bogo: «Ci siamo impegnati da subito a cercare una soluzione», ricorda. «Con i pareri favorevoli espressi nella giunta di lunedì, possiamo procedere». Sulla stessa linea Fabio Gasperin: «La Dolomiti bellunesi è sempre stata molto collaborativa, se si è trovata una soluzione in fretta è anche perché non si è cercata la polemica ma si è lavorato in sintonia», ricorda. Un pensiero ribadito dalla stessa società, che si dichiara «felice della positiva conclusione della trattativa che ha dato un buon esito grazie all’impegno di tutte le parti in causa».

Video del giorno

Belluno, ecco come funziona il visore che permette ai ciechi di leggere

Barbabietola con citronette alla senape e sesamo

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi