La Canottieri trova il pari all’ultimo secondo

Moreno Reolon, autore di una doppietta

Gara molto difficile contro il Palmanova e finale rovente. Friulani avanti 3-2 su rigore, però al 39.59 ci pensa Reolon

Ci sta prendendo gusto la Canottieri Belluno a tenere sulle spine il suo pubblico sino all’ultimo secondo.

E se contro il Padova la rete nel finale aveva permesso di battere i biancoscudati, quella di ieri di capitan Reolon ha consentito di rimettere in equilibrio una partita che stava sfuggendo sulla strada di Palmanova.

I friulani, sorpresa del campionato, arrivavano alla Spes con gli stessi punti (7) dei bellunesi e hanno dimostrato di non trovarsi certo in quella posizione per caso. Sempre avanti nel punteggio, ma raggiunti da una doppietta di Reolon appunto e dal primo centro italiano di Normanno. La Canottieri resta dunque imbattuta dopo quattro giornate e alla prossima andrà a far visita al Pordenone.

PRIMO TEMPO

Subito attento Dalla Libera, quando Kandic gli si presenta a tu per tu. Nulla può pero l’estremo difensore bellunese quando lo stesso Kandic scappa in velocità e sigla l’1-0 al 2.55.

E ci manca poco pure al quasi immediato raddoppio della compagine friulana, ma meno male Dal Farra evita nei pressi della linea la marcatura di Sovdat. Serve la scossa del capitano, puntuale al 11.25 quando la conclusione ribattuta da Morassi viene infilata in rete dallo stesso numero 6. Di sicuro comunque gli ospiti non demordano e firmano il raddoppio grazie a Sovdat, approfittando di una mancanza difensiva piuttosto evidente in uscita da parte dei bellunesi.

RIPRESA

Senza dubbio più arrembante l’avvio di ripresa della Canottieri. Il problema è che i buoni propositi non sembrano trovare concretezza in termini di gol, soprattutto quando Nessenzia si fa ipnotizzare dal portiere Morassi.

Ad ogni modo lo stesso “Nex” si riscatta alla grande qualche secondo dopo, fornendo l’assist del pareggio all’argentino Normanno (9.05): prima marcatura stagionale per lui.

Proseguono le azioni: Ljuskic manda a latto di un nulla la conclusione improvvisa dopo essersi girato sul proprio marcatore, dall’altra parte Normanno calcia a fil di palo. Finale pazzesco. Rigore a meno di due minuti dal termine per il Palmanova per fallo di mano, Kovacevic trasforma e Robinho dalla panchina becca il secondo giallo causa proteste.

Finale bellunese con il portiere di movimento e all’ultima azione un gran bel schema manda al tiro Reolon. 3-3 e apoteosi alla Spes.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Vasco Rossi in concerto a Trento: il ritorno live è un successo

Farinata con asparagi e cipollotti

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi