Dolomiti Bellunesi: Polzotto si allontana dal gruppo dirigente, Conte in bilico

Paolo Polzotto

Il principale sponsor rinuncia alla delega alla prima squadra. Intanto i risultati negativi incrinano la posizione del direttore sportivo

Una seconda uscita di scena, salvo nuovi ripensamenti. Paolo Polzotto ha al momento rinunciato alla delega alla prima squadra della Dolomiti Bellunesi, che condivideva con Nicola Giusti. Tanto da non essere nemmeno andato in panchina domenica a Chioggia, come invece nelle giornate precedenti.

Alla base della sua decisione pare vi siano divergenze di vedute in particolare con un ramo della dirigenza “blancos”, soprattutto a seguito di alcune intromissioni. In altri casi forse una notizia così farebbe meno clamore, ma nella situazione specifica stiamo pur sempre parlando di uno dei principali sponsor del club, attraverso il marchio Ital Lenti. E comunque Polzotto rappresenta negli ultimi anni la storia del Belluno prima, e della Dolomiti poi.

Insomma, non proprio la vigilia più tranquilla della delicata partita di domani, che porterà al Polisportivo (ore 14.30) l’Ambrosiana penultima. Una sfida chiave per gli obiettivi sportivi e a cui si legano anche alcuni destini. Perché qualche situazione in bilico c’è. Come quella del diesse Marco Conte, ad esempio, mentre al contrario non pare rischiare nulla il tecnico Renato Lauria. Gode di piena fiducia, almeno stando a quanto trapela.

QUEL POST…

Tornando a Polzotto, appare più di un indizio lo stato whatsapp pubblicato ieri attorno alle 16. Si vede in una foto lui che festeggia un gol assieme a Simone Corbanese, ai tempi del Belluno. Ad accompagnare lo scatto, la frase “Vi ho dato tanto, mi avete dato tutto”. Sa di addio, inutile girarci attorno. Ma cosa è accaduto? Mancherebbe la condivisione su alcuni aspetti con una parte della dirigenza e lo stesso Polzotto si sente dunque messo in disparte, e soprattutto meno libero di decidere per la parte di sua competenza. Ossia la prima squadra, che ha ricevuto il compito di seguire assieme a Nicola Giusti in estate, al momento della suddivisione dei compiti. Tra l’altro ricordiamo che lo stesso imprenditore alpagoto non aveva voluto entrare nel Cda, però appunto funge da fondamentale sponsor. Sotto tale punto di vista, non sembrano esserci ripensamenti riguardo il sostegno economico; però è chiaro che va monitorata anche tale questione.

CONTE E LAURIA

La vicenda Polzotto appare comunque slegata dai risultati della squadra. Poi, chiaro, se la squadra fosse prima in classifica forse tanti aspetti non provocherebbero chissà quali dissapori. Mentre è evidentemente connessa ai 10 punti in classifica e alle 4 sconfitte in 8 giornate la posizione di due figure chiave, ossia quella del tecnico Renato Lauria e del ds Marco Conte. E a quanto pare, i piani alti del club ritengono assai diversa la suddivisione delle responsabilità. Ad esempio, Lauria gode di piena fiducia da parte dei dirigenti e il suo futuro sulla panchina non pare in discussione. Poi, chiaro, un filotto negativo potrebbe far cambiare idea; però sul lavoro del tecnico e del suo staff nessuno ha dubbi. Le uniche figure tenute a suo tempo sotto osservazione erano quelle di Luca Tiozzo e Gianpietro Zecchin, ma entrambi si sono accasati.

A lasciare perplesso è invece il mercato e in questo caso le scelte del ds Marco Conte. Due innesti estivi andati via dopo neppure due mesi di campionato, ovvero i fuoriquota Rubbi e Vodopivec, l’attaccante Sivilla che non rende in termini realizzativi nonostante incida parecchio sul budget, il portiere Lombardi e il regista De Leo arrivati solo grazie all’autoesclusione ad inizio campionato della Manzanese. Tanti punti di domanda, a cui un club ambizioso come la Dolomiti chiede risposte. Intanto si parla di due o tre innesti per dicembre, sicuramente in attacco e a metà campo. Da vedere però chi farà questo mercato.

Per sistemare la classifica c’è ancora del tempo. Di certo però l’inizio della nuova avventura post fusione sta risultando più complicato del previsto. 

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Kenya, elefantessa partorisce due gemelli: non accadeva da anni

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi