Le tre capitane e la C di volley che parte: «Campionato duro ma noi siamo pronte»

Il Sedico Giesse

Carlotta De Barba, Martina Mares ed Elena Zannin presentano pregi e difetti dei sestetti di Sedico, Limana e Feltre

C come capitano. Decolla domani sera la serie C femminile. La provincia di Belluno schiera un terzetto agguerritissimo: Sedico e Feltre nel girone A, Limana nel girone C. Le sedicensi targate Giesse debuttano in casa, alle 20 contro il Colombo. Esordio casalingo anche per le limanesi dell’Scp, alle 20.30 contro l’Aduna Padova. Partenza in trasferta, invece, quella della Cassa rurale Feltre che farà visita al San Martino. A presentare la stagione (in Coppa Veneto si è qualificato ai sedicesimi di finale solo il Sedico) sono i capitani Elena Zannin, Martina Mares e Carlotta De Barba.

QUI FELTRE

La squadra del riconfermato Giulio Carpene ha mantenuto la stessa intelaiatura. «Non ci siamo poste un obiettivo a livello di classifica», spiega Elena Zannin, «se non quello di dare il meglio ad ogni partita. Sappiamo che non sarà un campionato facile vista anche la nostra giovane età, ma dobbiamo riuscire a sfruttare proprio questo punto e metterci tutta l’energia e grinta di noi giovani». La Coppa ha rappresentato un utile banco di prova. «Non è andata nei migliori dei modi, però ci è servita per capire i nostri punti forti e le cose in cui invece dobbiamo ancora migliorare. La squadra non è cambiata molto dall’anno scorso, ma si sono aggiunte alcune ragazze più giovani che a mio parere hanno tanto margine di crescita».

QUI LIMANA

«Nelle partite di Coppa potevamo fare qualcosa di meglio e magari anche passare il turno. In alcune ce la siamo giocata», sottolinea capitan Martina Mares, «oltretutto anche con la squadra non sempre al top. Per cui possiamo ritenerci soddisfatte. Rispetto all’anno scorso la squadra è cambiata molto, abbiamo perso degli elementi importanti. Non è stata facile ma ci siamo rimboccate le maniche e già nelle prime partite siamo riuscite a giocare c una buona pallavolo, con i numeri che avevamo».

E veniamo agli obiettivi: «L’obiettivo è quello di far crescere le giovani e far sì che facciano esperienza. Siamo un bellissimo gruppo e sicuramente Damiano Ortolan è l’allenatore giusto per una squadra così giovane. Aspettative? Sicuramente la salvezza, riuscire a far meglio che possiamo. Non sarà semplice, dobbiamo lavorare molto su alcuni aspetti sia tattici che tecnici, però ho molta fiducia in questa squadra. Abbiamo ottime potenzialità e molti elementi giovani che sicuramente possono crescere».

QUI SEDICO

«Sono molto ambiziosa per questa stagione», spiega Carlotta De Barba, «e già durante la preparazione, ad agosto, ho trovato una squadra che vuole puntare in alto. Tutte noi cercheremo di dare il nostro meglio. Nelle mie compagne vedo sempre la voglia di crescere e di migliorarsi; credo che questo sia soprattutto grazie a Josh De Salvador, il nostro allenatore, che ci incoraggia sempre e riesce a farci crescere sia tecnicamente che emotivamente. Il nostro obiettivo principale è riuscire a fare meglio rispetto all’anno scorso, siamo arrivate a un soffio dai play off quindi quest’anno siamo motivate a dare di più».

Ma cosa si aspetta De Barba? «Una stagione non facile. Sarà dura soprattutto al ritorno», sottolinea, «perché sono soprattutto le ultime partite che determinano la classifica finale. In queste settimane stiamo raccogliendo tutte le energie e cercando di creare ordine nel gioco e nella tattica per essere preparate già per la prima partita. Inoltre, tutte noi aspettiamo il recupero del libero Noemi Deon: si è operata un mese fa, ma è molto determinata a tornare a giocare. Già questa settimana ha iniziato ad allenarsi quindi speriamo in un pronto recupero per arrivare tutte e tredici in super forma. In questi mesi ho visto un grande salto di qualità: tecnicamente siamo più ordinate e più consapevoli, moralmente siamo un po’ più tranquille e più grintose. Spero che riusciremo a portare tutto questo anche in campionato». —

Video del giorno

Il supercomputer più veloce del mondo di Meta-Facebook

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi