Il Sedico spreca diversi match ball e si fa raggiungere dall’Isola

La Giorik Sedico schierata ieri sera (Foto De Zanet)

Incredibile occasione persa dai ragazzi di De Francesch, che giocano bene e hanno molte occasionissime per chiuderla, ma subiscono il pari allo scadere

SEDICO. Una vittoria in mano, sfuggita in superiorità numerica a 12 secondi dal termine. Lo specchio della stagione della Giorik Sedico è il recupero della partita contro l’Isola, che porta in dote un 4-4 molto simile ad una condanna alla retrocessione. Resta la matematica a cui appellarsi, e anche l’orgoglio di una formazione decisa ancora a non arrendersi.

Però i tre punti di ieri sarebbero stati troppo importanti, e invece così la zona playout rimane distante cinque, eterne lunghezze. Soprattutto dal punto di vista psicologico il rischio è di pagare carissimo un risultato buttato via.

CRONACA

Sono due le assenze pesanti al via, perché risultano out lo squalificato Rotta e l’infortunato Manzalli. In più è in tribuna De Francesch, il quale sconta la prima delle due giornate di squalifica. Ha subito una gran palla Gonella, ma la traversa gli dice no. La grinta dei biancoazzurri è quella giusta e al minuto 8.35 è bravo Boso nel rubare una palla a metà campo ed innescare così la ripartenza di Tendero, il quale non sbaglia di fronte al portiere vicentino.

Raddoppia Gonella, a pochi secondi dal minuto 13: azione personale e gran conclusione a fil di palo. Il problema è che cala un attimo la concentrazione e subito accorcia Paulinho. E sul finale di frazione i vicentini si renderanno pericolosi in diverse circostanze, ma gli errori di mira e l’attenzione di Battistuzzi evitano il pareggio. Nella ripresa c'è da divertirsi per il pubblico, perché da una parte e dall’altra continuano a prodursi occasioni da rete da una parte e dall’altra. Ne ha una Gonella, chiude il numero uno ospite ex Arzignano in serie A. E sul successivo corner, Farhan in zona secondo palo non riesce a chiudere in modo vincente il taglio.

Di sicuro è ispirato Tendero, che al 9.20 finalizza al meglio l’assist di Lambarki. Manca invece la fortuna allo stesso numero 10 quando coglie il palo al termine di una gran bella azione personale. Va di movimento l’Isola ad otto minuti dalla conclusione, e una deviazione fortuita consente subito a Paulinho di accorciare le distanze e mettere ancora più pepe al finale di gara. Lo stesso numero 7 ospite non sbaglia nel siglare il 3-3 al termine di un prolungato giro palla. Insiste con l’attacco a cinque uomini l’Isola, solo che al 15.52 Tendero intercetta un errato passaggio e da lontanissimo inquadra in modo vincente la porta. Fallo da ultimo uomo di Fink, rosso e Sedico in superiorità numerica per due minuti. Qui i sedicensi falliscono l’impossibile in zona gol, pagando un conto salatissimo a 12 secondi dal termine. Impatta Dal Grande, ed è una rete che assomiglia parecchio ad una mezza condanna.

SITUAZIONE E CLASSIFICA

Questa la classifica del girone, ricordando che il Sedico sabato sarà ospite del Maccan Prata e la Canottieri Belluno ospiterà il Pordenone.

Mercoledì sera è invece in programma il recupero del derby alla Spes Arena.

Classifica: Pordenone 40, Maccan Prata 37, Udine City 35, Cornedo 31, Gifema Luparense 24, Isola 23, Palmanova 20, Canottieri Belluno 18, Grangiorgione 15, Padova 13, Miti Vicinalis 12, Giorgione 9, Giorik Sedico 7. (Canottieri, Giorik Sedico, Isola e Palmanova una da recuperare).

GIORIK SEDICO – ISOLA 4-4

GIORIK SEDICO: Battistuzzi (Sponga); Dal Fara, Storti, Boso, Tendero, Lambarki, Asani, Orsi, Gonella, Farhan. Allenatore Gabriele De Francesch (squalificato, in panchina Ranon).

ISOLA: Urbani (Parolin); Sbicego, Franceschini, Zolin, Paulinho, Casara, Siviero, Fink, Siviero, Dal Grande, Signori, Gennarelli. Allenatore Sebastiano Bosco.

Arbitri: Guadagnini di Castelfranco, Soligo di Castelfranco. Crono: Baruffi di Treviso.

Reti: PT 8.35 Tendero, 12.59 Gonella, 13.09 Paulinho (V); ST 9.20 Tendero, 12.25 Paulinho (V), 14.54 Paulinho (V), 15.52 Tendero, 19.48 Dal Grande (V).

Note: falli 2-4 p.t., 2-3 s.t. Ammonito Paulinho (I). Espulso al 17.52 del s.t. Fink (I) per fallo da ultimo uomo. 

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Emergenza siccità, anche il lago di Braies si ritira: la siccità ridisegna il 'paesaggio da cartolina'

Focaccia con filetti di tonno, cipolla rossa e olive

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi