Longarone Alpina, Tormen resta. De Battista-Fiori Barp, è divorzio?

Sandro Tormen

Si infiamma il mercato allenatori in promozione. Il presidente Giuliana cerca De Bona come diesse

BELLUNO

Sandro Tormen resta, Alessandro De Battista valuta e attende notizie. Deve ancora concludersi la stagione, ma Longarone Alpina e Fiori Barp pensano al prossimo campionato. D’altronde non hanno più obiettivi specifici da raggiungere, in occasione dell’ultima giornata in programma domenica pomeriggio. I gialloblù hanno fatto propria la Coppa Veneto, che darà diritto ad un quasi certo ripescaggio in Promozione, mentre i bluarancio terzi sono e terzi resteranno, proprio in Promozione.

GIULIANA VUOLE DE BONA DS

Nonostante qualche voce di un possibile cambiamento, il presidente Carlo Giuliana e il tecnico Sandro Tormen hanno di fatto trovato l’accordo per proseguire assieme. La conquista della coppa ha ampiamente cancellato la delusione di un torneo di Prima Categoria sotto le aspettative, caratterizzato anche dal cambio di allenatore tra Tiziano Schiocchet e lo stesso Tormen in autunno. C’è fiducia reciproca e il matrimonio proseguirà. Confermato pure il vice Federico Garlet.

Domenica il campionato del Longarone Alpina andrà concludendosi in trasferta sul campo del Cappella Maggiore, dopo di che potrà iniziare la costruzione della squadra. Quanto al ruolo di direttore sportivo, la prima scelta sarebbe Alessandro De Bona, al momento dirigente del vivaio Dolomiti Bellunesi. In tal caso, sarebbe una sorta di ritorno, essendo lui ex Alpina.

FIORI BARP, COLLOQUI IN SETTIMANA

Tutta da verificare invece la permanenza di Alessandro De Battista al Fiori Barp. Le prossime settimane potrebbero essere caratterizzata da profondi cambiamenti, anche ai vertici societari. Ad esempio, qualcuno racconta di un presidente Victor Fant non sicuro di proseguire nel ruolo di numero uno.

Sarà uno degli argomenti in discussione in settimana, come ci ha raccontato lo stesso De Battista dopo il ko con l’Union Qdp. L’intenzione è presentarsi alla partita di domenica contro il Fontanelle a Sedico avendo già molte idee chiare in testa. Di sicuro De Battista e il suo nutrito staff – composto anche da alcuni dirigenti, come il ds Burigo – vorrebbero tentare di replicare un campionato al vertice. Da vedere se la filosofia sarà condivisa in toto a livello societarioDAPO

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Vigo di Cadore, l'imponente frana vista dal drone di Veneto Strade

Risotto integrale al limone con crudo di gamberi e pomodorini al timo

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi