Europei, altri due argenti con Marchet e Specia

Gli azzurri che hanno vinto l'argento

Le due feltrine trascinano al secondo posto la staffetta azzurra in Portogallo. «Olanda superiore, siamo molto felici»

ANADIA (PORTOGALLO)

Ancora un argento, ancora un argento dalle sfumature feltrine per l’Italia della mountain bike ai Campionati europei di Anadia. Dopo quello nello short track di Giorgia Marchet giovedì, ieri sui sentieri portoghesi è arrivato quello del Team Relay, la prova a squadre sulle quale la spedizione azzurra contava molto.

Un argento conquistato alle spalle dell’Olanda, il cui successo mai è stato in discussione, e davanti alla Germania. Una medaglia che porta le firme di Marco Betteo (Junior), Fabio Bassignana (Junior), Valentina Corvi (Junior), Simone Avondetto (Under23) e delle due feltrine Giorgia Marchet (Elite) e Giada Specia (Under 23).

L’Italia sale a due argenti nel medagliere che vede la Svizzera guidare con due ori, due argenti e un bronzo.

LA GARA

Subito al via il piemontese Marco Betteo parte bene presidiando la testa della corsa. Poco prima del cambio, però, un salto di catena rischia di rovinare la corsa italiana. Fortunatamente Betteo riesce a ripartire e dare il cambio a 1’ dai primi. Ci pensa poi Fabio Bassignana a recuperare la situazione cambiando per sesto con 38” di ritardo. Nella fase centrale di gara sono le azzurre a prendere in mano la corsa, quando Olanda, Gran Bretagna e Germania sembrano lontane. Nell’ordine, la Marchet che mantiene la posizione e poi la Corvi che guadagna due posizioni.

Olanda sempre al comando. A seguire, tocca alla Specia che con una quinta frazione da applausi sale al secondo posto, superando Germania e Austria. Nell’ultima frazione, Avondetto porta a casa il risultato e per l’Italia è festa.

IL COMMENTO DI GIORGIA MARCHET

«Grande soddisfazione e gioia», dice Giorgia Marchet. «Bellissimo condividere questa gara con i miei compagni. Noi donne con Giada e Valentina abbiamo dato il via alla rimonta e Simo Avondetto ha concluso in bellezza! Gli olandesi erano proprio più forti, però anche l’argento va benissimo».

IL COMMENTO DI GIADA SPECIA

«Non avevo mai fatto una staffetta, per me è stata un’esperienza nuova», commenta la ragazza di Pedavena che domani gareggerà nel cross country Under 23. «Eravamo una squadra molto giovane, con una sola Elite, e ci siamo difesi molto bene. Siamo contentissimi».

il CT MIRKO CELESTINO

«Ringrazio il team e tutto lo staff» commenta Celestino. «Gli Europei sono partiti bene con l’argento di Giorgia Marchet e proseguiti altrettanto bene. Voglio sottolineare che la staffetta è la specialità che esalta il valore del gruppo e ognuno di noi tira fuori il massimo. Gli atleti ci tenevano tantissimo e sono stati bravi».

L’ORDINE D’ARRIVO

1. Olanda 1h07’02”; 2. Italia +50”; 3. Germania 1’39” ; 4. Austria 1’48”; 5. Gran Bretagna 2’06”; 6. Repubblica Ceca 2’15”.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Un fiume di grandine e pioggia lungo la via del paese in Valceno (Parma)

Focaccia con filetti di tonno, cipolla rossa e olive

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi