La Belluno Summer run dà spettacolo in piazza: Sirbu e la Mazzucco primi a braccia alzate

La partenza della gara giovanile

In seicento al via della corsa nel centro del capoluogo.  Gli Spingitori inaffidabili hanno aperto la competizione

BELLUNO

Belluno Summer Run, festa per seicento in centro. È ritornata ieri sera la corsa dell’estate del capoluogo, dopo due anni di stop a causa dell’emergenza sanitaria.

Un ritorno in grande stile, con una partecipazione che ha superato le attese e ha riportato il podismo in centro a Belluno. Quattrocento gli iscritti alla vigilia, altri duecento coloro che si sono aggiunti nella serata di ieri.

Per tutti, dress code come da tradizione: canotta dedicata e collana hawaiana. Ad aprire le danze, alle venti, i più piccoli, gli under 12: una quarantina a sfidarsi su un tracciato cittadino di settecento metri: partenza e arrivo in Piazza dei Martiri, passaggio per piazza Duomo e ritorno per via Rialto. Grande agonismo e grande divertimento, pur senza classifiche. Per tutti, una medaglia.

Alle 20.30 il via alla gara dei “grandi”, strutturata su un tracciato di 5 chilometri, sempre con partenza e arrivo in Piazza dei Martiri, toccando via Simon da Cusighe, Borgo Pra, Borgo Piave, la Panoramica, via Garibaldi, Piazza Duomo e via Mezzaterra. Ottimo il livello tecnico.

A mettere tutti d’accordo è stato uno degli atleti-riferimento della corsa bellunese, Mihail Sirbu: 15’20” il tempo fatto registrare dal portacolori del Gs Quantin Alpenplus che ha preceduto di 17” Francesco Da Vià e di 30” Ruben Deola.

«Nella prima parte sono stato con Francesco e Ruben, a un ritmo elevato. Poi, lungo la Panoramica ho forzato, restando solo a andando a vincere. Volevo questa vittoria. La ho ottenuta, divertendomi. Davvero una bella serata».

Nella gara in rosa, podio monopolizzato dall’Atletica Dolomiti con nell’ordine la pontalpina Sara Mazzucco, la zoldana Lucia Arnoldo e l’alpagota Chiara Pedol. Al di là delle note agonistiche, da sottolineare è il clima di festa che ha caratterizzato la serata, come da auspicio degli organizzatori. Tanti applausi per coloro che hanno aperto la prova sui 5 chilometri, vale a dire gli Spingitori inaffidabili, il gruppo di podisti che affronta le gare insieme agli amici disabili, spingendo le carrozzine appunto. Tanti i gruppi presenti: da Run &Fun, con oltre cinquanta atleti al via, alla Pediatria di Belluno, dalle Wipp a Sportivamente Belluno, dal Gs Quantin alla sezione di Belluno dell’Associazione italiana arbitri. Soddisfatta la società organizzatrice, l'Atletica Dolomiti Belluno presieduta da Franco Roccon.

«La partecipazione è andata oltre le nostre aspettative: speravamo di superare quota quattrocento, invece siamo arrivati a seicento e non possiamo che essere soddisfatti», sottolinea il responsabile della manifestazione, Giulio Pavei. «Ci fa davvero piacere questa partecipazione in massa dei gruppi e delle associazioni, è stato colto il vero spirito di questa serata, vale a dire il divertimento e la leggerezza. Si è trattato di una bella ripartenza, che ci dà entusiasmo per il futuro. Ci piacerebbe valorizzare la gara dei più piccoli, il cui tracciato è davvero bello».

Assoluta maschile: 1. Mihail Sirbu 15.20; 2. Francesco Da Vià 15.37; 3. Ruben Deola 15.50; 4. Osvaldo Zanella 16.31; 5. Pablo Luis Cappelletto 16.34.

Assoluta femminile: 1. Sara Mazzucco 19.00; 2. Lucia Arnoldo 19.17; 3. Chiara Pedol 19.19; 4. Marina Giotto 19.36; 5. Martina Festini Purlan 19.52.

Under 14 maschile: 1. Tommaso Gerardini 20.00; 2. Nicola Riposi 20.23; 3. Giacomo Votta 20.33.

Under 14 femminile: 1. Agnese Rossi 26.46; 2. Angelica Visentini 27.25; 3. Valeria Da Rold 30.56.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Salute mentale, Lillo: "Se chiedi aiuto non sei 'matto'"

Focaccia con filetti di tonno, cipolla rossa e olive

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi