In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Hockey Alleghe, appello ai tifosi. «Sabato seguiteci a Cortina»

La sfida con il Varese si giocherà all’Olimpico, per la chiusura forzata del De Toni. Il presidente Levis parla ai supporter

Gianluca Da Poian
1 minuto di lettura

L'Hockey Alleghe in azione

 

Non è casa propria, ma l’Alleghe confida nel ricevere tifo e supporto anche dal pubblico cortinese. Giocheranno infatti all’ “Olimpico” di Cortina le Civette sabato alle 20.30, nella terza di serie B. Avversario il Varese, che non poteva effettuare l’inversione di campo richiesta. La proposta dei lombardi era stata andare ad Aosta, ma sarebbe stato ancora più complicato per gli agordini.

Si va quindi nella casa dell’Hafro, tra l’altro società con cui quest’anno l’Alleghe collabora a livello giovanile e non solo. Infatti, il Cortina manda qualche proprio ragazzo di belle speranze a rafforzare il roster di coach Fontana e le principali squadre del vivaio vengono portate avanti in sinergia, con gli allenamenti ora solo all’Olimpico vista la chiusura del De Toni.

Adriano Levis 

«Confidiamo il pubblico bellunese ci segua lo stesso, anche se non siamo ad Alleghe», commenta il presidente Adriano Levis. «In un momento così complicato, contare su un po’ di presenze al nostro fianco darebbe morale sia alla società e sia alla squadra».

Al di là della vicenda del ghiaccio, l’avvio di stagione della formazione senior è stato un incubo. Un rovescio pesantissimo contro il Caldaro e uno già più onorevole contro il Pergine, ma comunque con quattro reti di scarto.

«La storia dello stadio ha disturbato tutti, inutile girarci attorno. È mancata la concentrazione necessaria a preparare la stagione e le partite. Girare qua e là per allenarsi e giocare non aiuta, ad ogni modo adesso sono sulla via del recupero alcuni giocatori di spessore indisponibili».

Le Civette stanno facendo di tutto per superare le complicazioni del nomadismo. «Con il Feltre organizziamo un allenamento il fine settimana dedicato a quanti si avviano al mondo dell’hockey, mentre le giovanili più grandi vengono ospitate a Cortina. L’obiettivo è non perdere nessun atleta, sperando presto venga trovata una soluzione all’indisponibilità del De Toni».

I commenti dei lettori