In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Volley A3. Saibene carica la Da Rold per il debutto di San Donà

Domenica alle 18 la prima di campionato dei ragazzi di Colussi. “A San Donà dovremo disputare una gara intelligente: è l’unico modo per portare a casa il bottino pieno”

1 minuto di lettura

Alberto Saibene attacca contro il Trento

 

In natura, il puma non ruggisce. Ma, a livello pallavolistico, è ben diverso. Perché il “puma” della Da Rold Logistics Belluno, Alberto Saibene, ruggisce eccome. Soprattutto ora che il campionato di Serie A3 Credem Banca è a un passo: «Durante la stagione, confido che il nostro pubblico ci accompagni nel cammino. Vorrei vedere “fuoco e fiamme” sulle tribune, ogni domenica. Perché noi siamo davvero carichi e spero lo siano anche i tifosi».

INSIDIE

L’esordio ufficiale, in programma fra tre giorni, sarà però in trasferta: a San Donà. «Le partite in cui affronti un avversario che hai già sconfitto (4-0 in amichevole, lo scorso 21 settembre) nascondono le maggiori insidie - prosegue l’ex Motta -. Il Volley Team Club avrà voglia di rivalsa e in più dovrebbe aver recuperato due giocatori importanti. A San Donà dovremo disputare una gara intelligente: è l’unico modo per portare a casa il bottino pieno».

STEP MENTALI

Il pre-campionato è andato in archivio con un tris di successi: «La squadra ha reagito bene alle problematiche emerse nei primi incontri. Siamo migliorati sotto il profilo tecnico e tattico, anche se dobbiamo ancora completare qualche step di natura mentale: in alcuni match si è verificato qualche calo di concentrazione. Ma rimango fiducioso, anche perché credo sia più “naturale” allenare certi aspetti quando ci sono in palio punti in classifica».

SENZA BARRIERE

L’apporto dei giovani è già rilevante: «Siamo una squadra estremamente coesa, senza barriere. E ci diamo una mano. Non manca il sano agonismo, così come la voglia di mettersi in gioco. In più, sono molto felice delle performance che hanno messo in mostra i ragazzi meno esperti, durante le amichevoli: è emerso subito il loro vero valore. Sono sicuro che ci daranno una grossa mano in allenamento e in gara: il percorso che ci attende sarà lungo e avremo bisogno di tutti per crescere ancora e raggiungere i nostri obiettivi».

NATURA

Saibene, all’interno del gruppo, ha un ruolo di assoluto rilievo: «Per quanto mi riguarda, cerco di aiutare chiunque, il più possibile. È nella mia natura e l’ho sempre fatto. Negli anni ho imparato a conoscere i vari tipi di compagni: ognuno ha necessità differenti. Provo a fare del mio meglio affinché tutti siano sereni e pronti a dare il massimo». Parola di Saibene: il “puma” che ruggisce.

I commenti dei lettori