Lavorare coi social

Come si vive e quanto si guadagna nella Stardust House, la scuola di influencer alle porte di Milano

Samara Tramontana, 17 anni 
Stardust è un’azienda italiana nata nel 2020: ha fatturato 1,5 milioni di euro e lavora con oltre 150 creator, cui paga uno stipendio mensile in cambio della produzione di contenuti. Questa è la storia di una di loro, che oggi sale sul palco del Giffoni Film Festival
4 minuti di lettura

Si può vivere di social network? Quello dell’influencer, dello youtuber o del creator può davvero essere un lavoro vero? La domanda torna con sempre maggiore insistenza da almeno un paio d’anni, ma ora si può rispondere di sì con relativa sicurezza: senza scomodare Chiara Ferragni, lo dimostrano casi di perfetti sconosciuti arrivati a incassare centinaia di migliaia di dollari grazie a YouTube.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€ poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Corriere delle Alpi la comunità dei lettori