L'annuncio all'AI Day dell'azienda americana

Il Ceo di Tesla Elon Musk annuncia Optimus, il robot umanoide

Sarà destinato a lavori ripetitivi dentro e fuori le fabbriche. Un prototipo dovrebbe arrivare il prossimo anno, ma il visionario imprenditore non è nuovo ad annunci clamorosi che poi non si traducono in realtà
2 minuti di lettura

Tesla lancerà il prossimo anno un prototipo di robot umanoide, "progettato per lavori pericolosi, ripetitivi o noiosi che la gente non ama fare". Lo ha detto il Ceo Elon Musk ieri all'evento AI Day dell’azienda americana. Dove ha anche svelato altre caratteristiche del Tesla Bot: alto circa un metro e settanta, pesante meno di 60 kg, sarebbe in grado di gestire i lavori di fissaggio dei bulloni alle auto con una chiave, o di consegnare la spesa fatta nei negozi. Avrà "profonde implicazioni per l'economia", ha detto Musk, riferendosi alla carenza di manodopera specializzata per le sue fabbriche. Ma perché accada è importante che non sia "eccessivamente costoso". 

Anche per questo, il robot sfrutterà l'esperienza di Tesla con le macchine automatizzate nelle sue fabbriche, ma anche alcune soluzioni hardware e software impiegate nel software di assistenza alla guida Autopilot dell’azienda americana.

Le polemiche
Del sistema Full Self-Driving di Tesla si è discusso molto in queste settimane, e negli Usa si indaga per capire se abbia causato indirettamente la morte di alcune persone. Musk non ha commentato le indagini, ma ha detto di essere convinto che sia possibile raggiungere la guida autonoma completa con un livello sicurezza superiore a quella degli esseri umani utilizzando le telecamere e i computer attuali in auto. Intanto, come altri grandi della tecnologia, anche Tesla ha svelato i piani per la produzione in proprio di un chip ad alta velocità, Dojo, che verrà utilizzato per i sistemi informatici delle prossime vetture. 

Musk ha detto che Tesla introdurrà anche un nuovo hardware per il suo computer di guida autonoma per il pick-up elettrico Cybertruck in "un anno, più o meno". Il mese scorso l’azienda ha rinviato il lancio del tanto atteso Cybertruck, senza fornire spiegazioni né indicare una nuova data per il suo arrivo sul mercato. 

Il futuro
Musk ha un grande senso dello spettacolo, ma al momento il suo robot umanoide ha solo un nome, Optimus (che non compare nemmeno nel sito di Tesla). Sul palco dell’AI Day si è visto un manichino non funzionante, con un display al posto del volto, un po’ in stile Daft Punk. Musk, che più volte ha espresso dubbi sull’uso dell’intelligenza artificiale senza controllo, ha detto che il Tesla Bot è "concepito per essere amichevole", ma che la società sta progettando il robot in modo che un essere umano possa "correre più veloce e molto probabilmente anche sopraffarlo fisicamente". 

La storia di Tesla è piena di idee geniali che non si sono realizzate, a cominciare dai caricatori Supercharger a energia solare, ma l'azienda è arrivata al successo attuale grazie alle visioni e alla volontà di Musk. E se gli esperti dubitano che davvero avremo robot capaci di consegnare la spesa in meno di dieci anni, il Ceo di Tesla (e di Space X) guarda oltre, alle grandi trasformazioni della società. "In futuro arriveremo al punto in cui il lavoro fisico sarà una scelta, chi vorrà farlo potrà", ha detto.